Corpo Umano - L'apparato circolatorio

I nostri articoli
TROVA IN:      > 

L'apparato circolatorio

 

L’APPARATO CIRCOLATORIO
L’apparato circolatorio è l’insieme di organi, tessuti e canali deputati alla distribuzione del sangue e della linfa su tutto il corpo. 

I compiti della circolazione sono due: 1) quello di ossigenare il corpo attraverso la distribuzione capillare del sangue “pulito” e 2) al tempo stesso quello di “raccogliere” il sangue carico di metaboliti (cioè di prodotti di scarto) dalla periferia e riportarlo al cuore che poi passerà ai polmoni dove verrà riossigenato.

Gli elementi che fanno parte dell’apparato circolatorio sono:

  • Il sangue, il tessuto fluido che ha il compito di trasportare ossigeno e nutrimenti su tutto il corpo
  • Il cuore, che è l’organo propulsore dell’apparato circolatorio che attraverso le arterie spinge il sangue ossigenato dal centro alla periferia e, attraverso le vene, riceve il sangue deossigenato proveniente dalla periferia per ossigenarlo
  • Le vene e le arterie, che sono i canali di distribuzione del sangue dal centro alle periferie del corpo (arterie) e viceversa (vene).
  • I vasi linfatici e la linfa, che sono rispettivamente i canali di trasporto della linfa e il liquido che, similmente al sangue venoso, raccoglie il materiale di scarto delle periferie e lo porta, attraversando i canali linfatici, agli organi di depurazione (fegato, polmoni, reni e linfonodi)
  • Gli organi emopoietici, che durante lo sviluppo embrionale sono la milza, il fegato e il midollo osseo e dopo la nascita sono il midollo osseo e i linfonodi, hanno il compito di produrre gli elementi figurati del sangue: globuli bianchi, globuli rossi e piastrine.  

SISTEMA CIRCOLATORIO CHIUSO E APERTO
Nella storia evolutiva animale la natura ha provveduto a sviluppare due tipi di sistema circolatorio che si trovano, a seconda delle caratteristiche evolutive in un animale piuttosto che in un altro.

Tra gli animali esistono pertanto:

  • il sistema circolatorio aperto → quando fluidi circolanti circolano assieme ai liquidi interstiziali
  • il sistema circolatorio chiuso → quando fluidi circolanti circolano in canali diversi dai liquidi interstiziali

I mammiferi, di cui fa parte anche l’uomo, sono animali a sistema circolatorio chiuso.

LA STRUTTURA DELL’APPARATO CIRCOLATORIO
La struttura dell’Apparato circolatorio umano è costituita dal cuore e dai vasi sanguigni. Di questi il cuore è il muscolo che, sfruttando la differenza di pressione tra sistema venoso e sistema arterioso, fa da pompa in modalità “vis a tergo”, che vuol dire letteralmente “forza da dietro”.

  • I vasi sanguigni

I vasi sanguigni sono i canali di trasporto del sangue pompato dal cuore. Essi sono principalmente di due tipi:

  • Le arterie – portano il sangue ossigenato dal cuore verso la periferia del corpo
  • Le vene – ripotano il sangue deossigenato dalla periferia del corpo al cuore

I CIRCUITI DEL SANGUE
Il sangue percorre due circuiti diversi che si chiamano Grande Circolazione e Piccola Circolazione

  • Grande Circolazione

Nella Grande Circolazione – detta anche Circolazione Sistemica – il sangue ricco di ossigeno passa dall’atrio sinistro al ventricolo sinistro del cuore tramite la valvola mitralica (o valvola bicuspide), quindi mediante una forte contrazione detta sistole bypassa la valvola aortica (o valvola semilunare) ed entra nell’arteria principale, l’aorta, dove, attraverso successive diramazioni raggiunge prima le pareti intestinali dove raccoglie le sostanze nutritive, quindi si porta alla periferia del corpo dove cede l’ossigeno con le sostanze nutritive e raccoglie le sostanze di scarto con l’anidride carbonica. Lo scambio avviene nei capillari, tra le estremità terminale delle arterie (le arteriole), che cedono ossigeno e sostanze nutritive e le estremità distali delle vene (le venule), che raccolgono anidride carbonica e sostanze di scarto. Da qui il sangue inizia il percorso inverso che lo riporta verso il cuore: tramite la vena cava superiore al cuore arriva il sangue deossigenato proveniente dalla parte superiore del corpo (braccia e testa); tramite la vena cava inferiore al cuore arriva il sangue deossigenato proveniente dalla parte inferiore del corpo. Da questo tratto però, prima però di giungere al cuore, il sangue viene indirizzato verso l’apparato escretore dove i reni lo filtrano, quindi, mediante la vena cava inferiore viene riportato a cuore dove entra, attraverso la valvola di Eustachio nell’atrio destro del cuore, dove, tramite la valvola tricuspide passa al ventricolo destro. Da qui inizia la Piccola Circolazione.  

  • Piccola Circolazione

La Piccola Circolazione – detta anche Circolazione Polmonare – inizia dal ventricolo destra che riceve il sangue deossigenato dall’atrio destro sovrastante, tramite la valvola tricuspide. Quindi, attraverso l’apertura polmonare (o arteriosa) il sangue carico di anidride carbonica viene pompato tramite l’arteria polmonare nei polmoni, dove negli alveoli, circondati da una rete di capillari, cede l’anidride carbonica e raccoglie l’ossigeno. Da qui il sangue ritorna poi all’atrio sinistro del cuore attraverso le vene polmonari, dove passerà la valvola mitralica e si immetterà nel ventricolo sinistro da cui ricomincerà la Grande Circolazione.

Autore dell'articolo: Pierpaolo Spanu


aziende
Insiemistica & Logica proposizionale

Insiemistica & Logica proposizionale

La logica classica

Logica

La logica classica

La logica

Logica

La logica

Gli angoli

Gli angoli

Il periodo

Sintassi

Il periodo

Costruzioni fondamentali

Geometria piana

Costruzioni fondamentali

Test - Il cerchio e la circonferenza

Geometria piana

Test - Il cerchio e la circonferenza

Concavo e convesso

Cultura generale

Concavo e convesso